Autore: AsE2mghN0Z

Il bello degli hobby fai da te

I vantaggi di coltivare un hobby

Avere un hobby presenta tantissimi vantaggi. Innanzitutto ci permette di utilizzare in maniera gratificante e piacevole il proprio tempo libero. Inoltre ci offre la possibilità di diventare dei veri esperti in un determinato campo. Quando si persevera in una passione si coltivano qualità come la perseveranza e la sicurezza nelle proprie capacità.

Il campo degli interessi umani può spaziare moltissimo: dallo sport alla musica, dal mondo degli animali all’arte, passando al fai da te.

Proprio in quest’ultimo settore esiste una nicchia che continua ad attirare nuovi appassionati. Parliamo dei kit per la produzione in casa di prodotti tipici che solitamente vengono realizzati a livello industriale. Ne parleremo in questo articolo.

Kit per fare la birra

L‘homebrewing continua a fare nuovi discepoli. Fino a poco tempo fa sembrava pura utopia riuscire ad ottenere la birra artigianale in casa con risultati soddisfacenti. Grazie all’avvento dei kit per l’homebrewing, oggi chiunque può riuscire in quest’obiettivo. E non pensiamo che tutte le birre siano uguali. Basterà ogni volta acquistare un malto diverso per ottenere una tipologia di birra del tutto differente. In poco tempo potremo diventare dei veri e propri mastri birrai, e questo mondo non avrà più segreti per noi.

Mini frantoio per fare l’olio

L’olio extravergine di oliva è uno dei prodotti di eccellenza della nostra terra. Grazie ad un minifrantoio non dovremo fare altro che acquistare delle olive di buona qualità, possibilmente da chi le produce in modo biologico, e seguire il processo per estrarre il prezioso liquido. Oltre al minifrantoio avremo bisogno di acquistare anche dei recipienti adatti, di solito in acciaio inox, per conservare l’olio e mantenere le sue proprietà organolettiche inalterate nel corso del tempo. Su agristorecosenza.it possiamo trovare un vasto assortimento di strumenti per produrre il nostro olio fatto in casa.

Mini kit per fare il vino

Anche il vino ormai non è più appannaggio esclusivo delle grandi cantine. C’è da dire che tutti abbiamo avuto l’esperienza di assaggiare il vino fatto da un parente o da un amico, presentato come “genuino” ma che obiettivamente lasciava molto a desiderare sulla qualità. Grazie a questi kit potremo invece eseguire tutto il processo di vinificazione passo dopo passo in maniera controllata, seguendo scrupolosamente le istruzioni fornite, per un risultato di eccellenza che ci motiverà a fare sempre meglio ogni volta e ci farà sentire orgogliosi quando lo offriremo a qualcuno.

Alambicchi per oli essenziali

I benefici legati all’aromaterapia sono riconosciuti dalla notte dei tempi. Per estrarre gli oli essenziali dalle piante officinali bisogna usare un distillatore, conosciuto anche come alambicco, che viene utilizzato anche per ottenere i distillati di vinacce. Grazie a questo strumento potremo creare un po’ alla volta una piccola riserva di profumi naturali da utilizzare in caso di malessere, per profumare gli ambienti o per dei massaggi rigeneranti.

 

Leave a Comment

Come cambiare volto agli interni della casa

Rinnovare gli interni senza spendere una fortuna

Rompere la monotonia dei propri interni non sempre richiede l’intervento con costosi e duraturi lavori. Spesso le soluzioni possono essere più a portata di mano di quanto si possa credere, e di solito non richiedono nemmeno un costo ed un lavoro eccessivo. In questo articolo andremo a vedere quali possono essere le soluzioni di più facile applicazione per raggiungere questo risultato.

Le soluzioni più economiche e dal risultato garantito

  • Rivestimento con delle doghe in PVC. Le doghe in PVC vengono applicate come rivestimento interno o sulla controsoffittatura, e cambiano immediatamente l’aspetto degli interni. Il loro montaggio è davvero semplice. Trattandosi comunque di un lavoro destinato a durare nel tempo, è sempre meglio rivolgersi all’aiusto di un professionista. Le doghe in pvc su esconti.it riproducono fedelmente materiali naturali quali il legno o la pietra e si rivelano resistenti e facili da pulire.
  • Dare una mano di vernice. A volte può rivelarsi necessario affidarsi semplicemente ad un cambio di colore, che può essere accompagnata da un vero e proprio cambio di stile. Possiamo approfittare infatti per utilizzare degli stili di pittura nuovi ed originali, quali il sabbiato e lo spazzolato, così da rifare totalmente il look alle superfici interne.
  • Cambiare la disposizione dei mobili. A volte anche semplicemente spostare il divano o le poltrone, invertendo le loro posizioni può dare una svolta decisiva all’aspetto della nostra casa. Se abbiamo la fortuna di disporre di spazi abbastanza ampi, possiamo approfittare per provare a posizionare alcuni arredi in una zona più centrale della stanza, a metterli defilati o di sbieco rispetto alle pareti, rompendo gli schemi convenzionali.
  • Aggiungere dei quadri o degli adesivi decorativi per le pareti. Le pareti, così come stiamo cercando di evidenziare, giocano un ruolo fondamentale nell’aspetto generale della stanza, essendo una delle prime cose che l’occhio di chi vi entra tende a notare. Ecco perché un’altra idea può essere semplicemente quella di aggiungere degli elementi di decoro in linea con lo stile del nostro arredamento. Può trattarsi di quadri, di collage di fotografie, di targhe metalliche o poster. Così come accennato, un elemento molto in voga sono le scritte o i disegni decorativi adesivi, dal sapore decisamente moderno. Ne esistono davvero tantissimi tipi e modelli, tra cui possiamo scegliere quello che meglio rispecchia la nostra personalità.
  • Pannelli tridimensionali in gesso 3D. Questa è forse una delle scelte esteticamente più originali, che contribuiscono a dare un tocco di esclusività agli ambienti. Essendo in gesso, questi pannelli si presentano estremamente leggeri e facili da montare. Riproducono dei motivi in rilievo geometrici o casuali, e creano un effetto materico di tutto rispetto che può essere esaltato dal sapiente utilizzo della luce prodotta da faretti in led.
  • In alternativa, anche una carta da parati, posizionata su una parete particolarmente in vista, alle spalle del divano, può aiutarci nel nostro intento di rinnovare e modernizzare gli interni della nostra casa.

Così come abbiamo visto, le soluzioni e le idee a nostra disposizione sono davvero molte. Non ci resta che scegliere quella che fa maggiormente al caso nostro.

Leave a Comment

Come realizzare un’illuminazione vincente per la cucina

Fattori di cui tener conto per illuminare una cucina

La cucina, più di ogni altra stanza, richiede un livello di efficienza abbastanza elevato. Avremo infatti bisogno di un’illuminazione di qualità mentre prepariamo i nostri piatti preferiti. Questo non significa assolutamente che bisogna rinunciare all’estetica. Sono disponibili infatti tutta una serie di soluzioni che si rivelano ideali per integrare un’illuminazione bella e vincente in questo ambiente.

Scelta dell’illuminazione principale

Come in ogni altra stanza, prima di tutto bisogna scegliere la fonte principale di luce nella stanza, quella preposta all’illuminazione ambientale. Le opzioni possono essere diverse. Uno dei primi fattori di cui tener conto è l’ampiezza della stanza e l’altezza del soffitto.

Nel caso in cui il soffitto lo permette, infatti, potremmo installare un lampadario di design a sospensione al centro della stanza. Si tratta di una soluzione intramontabile e che permette di illuminare al meglio l’ambiente, in quanto la luce viene proiettata dall’alto.

In mancanza di spazio, potremmo montare una plafoniera. Se ci piacciono le illuminazione composte da più punti luce, allora i faretti al gesso potrebbero fare al caso nostro. Essenzialmente essi possono essere ad incasso oppure possono essere montati sulla superficie. In questo caso potremo scegliere tra i tanti modelli disponibili, quello con la forma che meglio si abbina al genere di arredamento. Su https://www.luceled.com/possiamo lasciarci ispirare da tantissime idee di tendenza per arredare con la luce a led ogni stanza della nostra casa.

Illuminare il piano di lavoro

La zona del mobile della cucina è quella che richiede maggiore attenzione, visto che è qui che si svolgono le azioni principali in questa stanza, ed un’illuminazione adeguata si rivela un’ottima alleata per preparare pasti deliziosi.

Anche qui dei piccoli faretti incassati montati al di sotto dei pensili potrebbero essere perfetti per illuminare il piano di lavoro. In alternativa, potremmo posizionare delle strisce led direttamente al di sotto dei pensili. Le strisce led si rivelano facili da installare e perfette per ogni situazione in cui ci sono problemi di spazio, essendo quasi prive di spessore.

Per aggiungere un tocco di estetica in più, basterà montare delle strisce RGB. Queste strip led possono cambiare colore all’occorrenza, offrendoci anche la possibilità di dare vita ad alcuni giochi di luce che andranno a creare un atmosfera unica nella stanza.

Le strisce led si rivelano perfette anche se montate all’interno dei mobili della cucina. Esistono dei sistemi che le fanno accendere solamente quanto le ante vengono aperte, per evitare inutili sprechi.

Scelta della temperatura di luce

A questo punto è doveroso parlare un attimo anche della temperatura di luce più adatta. Le temperature calde sono tendenti al giallo-arancione, mentre quelle fredde sul bianco-azzurro.

Quest’ultima, o in alternativa una luce “neutra” sono le temperature consigliate per questo ambiente, perché sono quelle che rendono una qualità visiva migliore.

Utilizzare un sistema dimemmerabile è l’ultimo consiglio di cui tener conto. Grazie ad esso, potremo variare l’intensità della luce in base al momento della giornata, passando da una luce più chiara ed intensa mentre cuciniamo, ad una più tenue e rilassante mentre consumiamo il nostro pasto.

Non sottovalutiamo mai l’effetto che l’illuminazione può avere nell’abbellire e nel rendere funzionale un ambiente.

Leave a Comment

Ecco alcune trame e recensioni dei giochi gratis PS Plus dicembre gennaio 21/22

Gametimers ci racconta come si finisce e si inizia l’anno su Play Station Plus. Si tratta del servizio in abbonamento Play Station, con scelta di pagamento mensile, trimestrale o annuale: da circa nove euro a sessanta euro (5 euro mensili se si sceglie questa opzione).

Chi si iscrive a Play Station Plus può giocare tutti i mesi ai giochi gratis inediti messi a disposizione per gli abbonati con anche contenuti speciali e altre novità. PlayStation Plus quest’anno fa a gare, già da un po’ in realtà, con Prime Gaming di Amazon, spazio che offre giochi gratuiti mensili oltre che a pagamento o compresi nell’abbonamento di circa 4 euro mensili. Insomma, girando la rete la possibilità di trovare giochi sempre nuovi per console ma accedibili online è vasta, forse anche per questo crescono gli esports, gli appassionati di esports e anche casinò online o bookmakers che quotano tornei di videogiochi nazionali e internazionali sempre più seguiti.

Per approfondire l’argomento potete leggere opinioni sul bonus di Bit Starz Casino, una realtà che offre giochi da casinò (accessibili solo a maggiorenni) e la possibilità di scommetere con bitcoin più che con euro, una novità ma anche una tendenza nuova del divertimento videoludico e d’azzardo online.

Deep Rock Galactic (PS5 e PS4)

Deep Rock Galactic per PS5 e PS4 è il primo gioco gratis di gennaio su PlayStation Plus. Viene proposto insieme a Persona 5 Strikers per PS4 e Dirt 5 per Ps5 e Ps4. Data ufficiale di uscita, annunciata da PS su Twitterr, 4 gennaio. I giochi gratuiti di dicembre sono usufruibili ancora fino al 3 gennaio. I giochi gratuiti di gennaio invece saranno poi attivi fino alle novità di febbraio che proveremo a scoprire ed elencare il prossimo mese nella categoria news/tecnologia.

Deep Rock Galactic è un videogioco cooperativo pubblicato il 28 febbraio 2018, due anni sufficienti a renderlo famoso tra i gamers. Sarà presente gratuitamente su PS Plus e per Ps5 con caratteristiche specifiche, in realtà si trova anche su altre piattaforme come Steam, Xbox One. Il gioco è uno sparatutto, da 1 a 4 partecipanti che possono scegliere quattro classi: ingegnere, artigliere, perforatore ed esploratore. I giocaotri esplorano sistemi di grotte indistruttibili e sono nani spaziali con delle missioni da portare a termine, uova e tesori da estrarre, conservare, trasportare.

Nella versione Ps5 è presente come novità specifica il Dualsense a touchpad, permette di controllare il Terrain Scanner, un oggetto a disposizione dei nani spaziali.

Godfall Challenge Edition per PS4 e PS5

Godfall Challenge Edition è uno dei primi quarto videogiochi gratuiti su PsPlus, lo troviamo nella versione per Ps4 e Ps5. Originariamente si può acquistare su Epicgames a 14,99 euro ma poi è possibile trovarlo anche in altre console e ambienti online, in questo caso PS Plus.

Evereye racconta che il gioco introdotto nel portale ad abbonamento è una versione ridotta dell’originale. Su Epic Game scopriamo che Godfall Challenger Edition è sia cooperativo che singolo, genere azione e avventura.

Questa la trama: “Scatena subito il potere di Godfall! Con la Challenger Edition di Godfall sblocchi subito un’armatura Valoriana di livello massimo, ricevi punti abilità e una serie di armi letali. Affronta tutte e tre le modalità dell’endgame: Lightbringer, le pietre del sogno e Torre delle Prove Ascesa. Sconfiggi i nemici e riceverai un bottino degno di un vero Valoriano. Saccheggia e squarcia con un gruppo di massimo 3 giocatori in modalità cooperativa per mettere in mostra le tue abilità, perfezionare la tua build e distruggere i tuoi nemici.”

Leave a Comment

Atp: Matteo dubbioso, Sinner è già pronto

Se gli accertamenti medici confermeranno uno stiramento, Berrettini non potrà tornare in campo martedì

Volevamo due italiani alle Nitto Atp Finals, ma non in questo modo. Questo fine 2021, un anno in cui sembravamo i Re Mida dello sport, si sta frantumando. Matteo Berrettini, nel giorno dell’esordio davanti al pubblico di casa, nel torneo tra gli otto migliori giocatori al mondo, è uscito di scena in lacrime, causa un nuovo infortunio, che l ha costretto a ritirarsi, seppure ha tentato di proseguire. Domani verrà sottoposto a degli accertamenti medici, che se confermeranno la gravità del suo infortunio, il numero uno italiano dovrà ritirarsi dalle Finals. Ironia, anche se pessima, della sorte, la prima riserva sarà Jannik Sinner.

Se oltre allo sport ti piacciono le scommesse sportive online, visita il sito di https://www.bet-italia.eu

Jannik, amico e collega di Matteo, potrebbe battersi contro Hubert

Jannik il vendicatore: l’altoatesino, che era stato fermato a pochi passi dalla conquista di un posto tra gli otto migliori dell’anno, ora potrebbe entrare in gioco per sostituire il compagno di squadra, il collega e amico: perché Jannik e Matteo, i primi due italiani al mondo, sono anche amici. E allora si sa che quando un amico subisce un torto, anche se dalla sorte, occorre cercare di rimediare. Jannik entrerà in campo con il coltello tra i denti. Eredita la sconfitta di Berrettini contro Zverev nel gruppo Rosso. Se martedì sarà chiamato ad entrare in gioco, anche se non si sa ancora se nella sessione diurna o notturna, lo farà contro Hubert Hurkacz, ovvero l’altro amico che ha nel circuito, sconfitto nel pomeriggio da Daniil Medvedev. Difficile, anzi difficilissima, la sua qualificazione alla fase finale, però chissà, a volte il destino può restituire ciò che toglie. Ora per Sinner, che ieri si è allenato con Novak Djokovic, una notte di pensieri, alternati tra la gioia per l’occasione che potrebbe attenderlo e il dolore per l’avvicendamento con Matteo Berrettini. Chissà che tutto questo non potrebbe accendergli un fuoco dentro capace di curare anche le ferite, almeno quelle dell’anima di Matteo Berrettini.

Berrettini costretto a ritirarsi

Berrettini ha subito un infortunio all’inizio del secondo set, dopo che aveva giocato alla grande all’inzio, ma nel secondo game, dopo un dritto e dello stretching, un secondo dritto e da li si ferma, affermando di non farcela: non può proseguire. Così ha chiamato il medico per farsi trattare. Probabilmente ancora ha degli strascichi dovuti all’altro infortunio agli addominali che lo ha colpito all’Australian Open: una lesione di diversi centimetri, che lo ha costretto a ritirarsi per due mesi per il recupero evidentemente non ancora del tutto avvenuto. Dopo il trattamento, ha provato pure a ritentare di giocare: era una partita troppo importante, con un’atmosfera e della gente incredibile, ma poi si è reso conto di non farcela. Zverev lo ha abbracciato, senza sapere cosa dirgli, affermando poi che non meritava tutto questo. Supporto anche da parte del Pala Alpitour, che lo ha applaudito e salutato.

Leave a Comment

Scommesse sportive online: funzionamento, bonus, depositi e prelievi

Le scommesse sportive appassionano i tifosi di tantissimi sport e, oltre a vedere una gara e una partita, stanno attenti alle quote sportive e, magari, alle scommesse piazzate su esiti o giocatori. Lo sport che da più secoli viene seguito con le scommesse è l’ippica. Proprio dal mondo delle corse dei cavalli e in secoli passati, sono nate le figure degli allibratori o bookmakers regolare, il loro compito è quello di raccogliere i soldi delle scommesse registrando il nome dello scommettitore, del risultato su cui punta, della possibile vincita se ha indovinato. Di fatto, le scommesse sono un gioco d’azzardo e di fortuna, sicuramente ci vuole tantissimo intuito sportivo ma poi lo sport è sempre imprevedibile. Qui, parliamo di Reloadbet, questo bookmakers online ci consente di parlare di una nuova dimensione del betting e di alcuni suoi aspetti peculiari.

Funzionamento delle scommesse sportive online

A prima vista può sembrare molto semplice fare scommesse sportive online, di fatto è così. Ci si iscrive, si sceglie un metodo di pagamento e seguendo le indicazioni fornite dal sito si scelgono le quote su cui puntare che corrispondono a determinati esiti sportivi: vittoria, pareggio, numero di goal, andamento di innings, bravura e non bravura di atleti, calciatori, corridori anche su due ruote e motori. In Reloadbet trovate tutto ciò che descriviamo in più i giochi da casinò online che sono una tendenza tutto moderna e in crescita. Reloadbet è una realtà nata nel 2018 sotto giurisdizione di Curacao, stato che attraverso i suoi uffici appositi gli ha rilasciato le certificazioni e le licenze valide per operare anche in altri stati e in contesto europeo.

In reloadbet si possono fare scommesse singole, multiple e combinate su tantissimi sport, ecco l’elenco completo e sempre in aggiornamento: Calcio, Atletica, Football australiano e americano, Motori (F1 e Moto GP), Spettacolo e Politica, Badminton, Calcio a cinque, Freccette, Pallamano, Sport invernali, Baseball, Calcio in spiaggia, Giochi olimpici, Pallanuoto, Squash, Basket, Ciclismo, Golf. Pallavolo, Tennis e Tennis da tavolo, Biliardo, Cricket, Hockey su ghiaccio e su prato, Rugby a 13 e a 15, Boxe e UFC/Arti marziali.

Depositi e prelievi, la parte tecnica e finanziaria dietro alle scommesse sportive digitali

Quando ci si iscrive ad un bookmakers è importante conoscere quali metodi di deposito e prelievo accetta. Nelle realtà ADM queste vengono sempre indicate, in genere nei footer (parte finale dei siti web) oppure in schede apposite dal titolo servizi bancari, metodi di pagamento e prelievo eccetera. Laddove non ci sono è bene chiedere prima di iscriversi anche perché poi si dovranno comunque attivare per poter iniziare a scommettere e giocare. Quando parliamo di depositi parliamo della creazione dei conti di giochi per poter poi scommettere, una sorta di salvadanaio interno al sito scommesse che permetterà di spendere soldi per le scommesse. Questo salvadanio riceverà anche le vincite che potrete poi prelevare. Reloadbet richiede un minimo di 10 euro per poter iniziare a scommettere e anche per richiedere i bonus di benvenuto o altre promozioni. Le sigle finanziarie presenti sono: Carta di credito/debito, Skrill, Paysafe, Ukash, Neteller, Ecocard e Bonifico bancario. Ogni metodo ha tempi e costi sulle transizioni a sé, con relativa differenza tra prelievo e versamento, deposito e riscossione vincita.

Leave a Comment

Problemi e novità intorno a Windows 11: ecco i più recenti

Windows 11 è il sistema operativo che presto sostituirà in tutti i computer Windows 10. Anche il nuovo SO è un prodotto di Microsoft, la presentazione è avvenuta in estate, alla fine di giugno. Invece l’uscita è stata all’inizio di ottobre.

Sono passati cinque anni dall’uscita di Windows 10 e dalla successiva installazione su tutti i computer compatibili. Doveva essere il sistema operativo universale ma la versione mobile non è riuscita a sopravvivere al mercato. Prima di parlarvi delle novità e dei problemi che si stanno vivendo con Windows 11, ecco l’elenco generale dei requisiti minimi che il computer deve avere per poter installare il nuovo SO.

Processore da 1 GHz, 2 o più core, processore a 64 bit compatibile o Soc, ram da 4 gb, memoria da 64 gb, firmware UEFI, compatibile all’avvio protetto, TPM 2.0, scheda video compatibile con DirectX 12+ e successivi, anche con driver WDDM 2.0. Schermo HD 720p, diagonale superiore di 9 pollici, 8 bit per il canale motore. I processori compatibili sono di diverse marche: Intel, Ryzen e AMD, alcuni problemi sono nati con questo brand.

Problemi con il processore AMD

L’inizio di un nuovo sistema operativo incontra sempre molti problemi, qui parliamo di quelli incontrati con il processore AMD, subito risolti, e poi delle App Android su Windows. Dovete sapere che molte app di Google tra utility, giochi e addirittura casinò online (eccone un esempio https://www.vegasplus.info/) possono essere aperte e installate anche sul computer, sempre che non ci siano problemi. Ecco che cosa è successo in questi giorni.

Due problemi sono stati segnalati dai possessori di computer Windows 11 con processori ADM. Il primo difetto è stato l’aumento della latenza della cache L3 e diminuzione del 5% delle prestazioni tecniche generali ma in particolare dei giochi, fino al 15%. Un processore Ryzen difficile possa creare problemi simili soprattutto in campo gaming.

L’altro problema riguardava l’impossibilità di indirizzare i thread sul core. Insomma, problemi tecnici che però hanno creato dei rallentamenti seri nei computer. AMD ha poi comunicato di aver risolto i problemi grazie anche all’arrivo di un aggiornamento driver e chipset di Windows 11.

App Android su Windows 11: problemi e novità

Esistono solo 50 app Android per Windows 11 e disponibili solo per gli Insider del Beta Channel negli Stati Uniti. Sia Microsoft che Google sono al lavoro per ampliare le possibilità sul nuovo sistema operativo. Due dirigenti Microsoft hanno scritto su Windows Blog che presto le app si potranno scaricare direttamente dallo Store, forse sarà difficile riconoscerle in quanto saranno insieme e senza distinguo a quelle originarie di Windows.

Leave a Comment

Jackmillion Casino propone nuove slot machine ad ottobre, nessuna a tema Halloween

Tantissimi siti web commerciali vestono i propri siti web a tema Halloween e propongono anche dei prodotti ad hoc per la festa. I casinò online sono a tutti gli effetti una realtà commerciale e propongono giochi slot o videoroulette a tema, dei bonus promozionali per il giorno della festa della paura. https://www.jackmillion.info/ non ha fatto nulla di tutto ciò, per lo meno quest’anno, eppure le novità non se le fa mancare. Di giochi horror non ne mancano nella piattaforma, è stato dato poco risalto alla festa di Halloween in avvicinamento, ma mancano ancora alcuni giorni magari le cose possono cambiare oppure, per chi cerca qualcosa a tema, può cambiare casinò online.

Ecco le novità proposte da Jack Million, casinò online

Colori e fantasia sono al centro delle novità di Jack Million, casinò online con licenza internazionale. Non propone giochi da casinò a tema horror, solo delle proposte quasi conosciute e caratterizzate da colori, fantasia e temi classici riciclati dal fantasy. Forse solo Bubble Bubble 3, prima proposta dell’elecno, un poì entra nel vivo della festa, al centro della grafia tre streghe o elfi femminili. Lo andiamo a vedere nella versione demo prima di analizzare le altre proposte.

Scheda di Bubble Bubble 3

Bubble Bubble 3 è una slot machine a tema strega, quindi sì ci siamo si avvicina allo stile Halloween. Volatilità alta, scrive il casinò online, quindi massima attenzione nella scommessa come in tutte le slot machine del resto (scheda gioco responsabile). Le combinazioni si giocano su 50 linee, funzioni importanti, quelle che aiutano anche ad aumentare le vincite: simboli speciali, free fams, re-spin, scatter e wild.

Al centro della storia base di questa slot machine, tre personaggi femminili e il loro castello. Delle zucche accolgono i numeri e i simboli delle carte francesi, per il resto per vincere si combinano diversi simboli, ce ne sono parecchi. Le tre streghe, le sfere, i cappelli, il fungo malvagio, il pentolone, il libro magico, la bottiglietta delle pozioni. Su Jackmillion le istruzioni di gioco sono in italiano, non hanno bisogno di essere tradotte.

La grafica è simpatica e allegra, lo schema slot fluttua all’interno di una costruzione in mattoni, a lato fluttua una delle streghe, il tutto circondato da candelabri, candele, un aspetto spettrale.

Informazioni generali su Jack Million

Il resto delle novità di Jack Million comprendono slot machine online a tema classico, insomma molto gettonati nel gioco d’azzardo sul web. Si passa dalla mitologia/fantasy al classico personaggio della Festa di San Patrizio, a temi grafici più leggeri tra animali di bosco o marini, uno squalo simpatico vi aspetta tra le nuove slot machine. Vediamo qui alcune informazioni fondamentali di Jack Million, reperibili anche sulla piattaforma stessa.

Jack Million è gestita da Luckland Group B.V, un casinò online con licenza a Curacao che collabora con importanti software house del settore. Le sue qualità tecniche sono: bonus promozionali, protocolli di sicurezza SSL, gioco responsabile, assistenza clienti sempre disponibile, sistemi di pagamento rapidi e sicuri. La sezione giochi comprende oltre alle novità, giochi popolari, slots, da tavolo, montepremi, videopoker, specialità, gratta e vinci, tutti giochi generali. C’è anche una sezione live con pochissime proposte al momento: blackjack, roulette, baccarat e super6. Nella sezione giochi da tavolo, diverse novità inedite che non si trovano in altri casinò online.

Leave a Comment

Il dopo Italia Bulgaria

L’Italia sta giocando le qualificazioni ai mondiali Qatar, la quinta giornata della fase a gironi sarà domenica 5 settembre. Il nostro avversario è la Svizzera, gochiamo in trasferta.

Tempo di riposarci un giorno e arriva la sesta giornata, 8 settembre ore 20.4 contro la Lituania, questa volta in casa. Ospiteremo di nuovo la Svizzera il 12 novembre in casa nella nona penultima giornata della fase a gironi.

Abbiamo già affrontato la Svizzera agli Europei, abbiamo vinto 3 a 0, nelle scommesse sportive siamo favoriti ma il pareggio con la Bulgaria ricorda che in campo mai nulla è certo. Cercando maggiori informazioni su 22bet italia, bookmaker estero con licenza di Curacao, troverete antepost e calendari quotati aggiornati.

Italia Bulgaria, come è andata

Italia e Bulgaria si trovano nel gruppo C, siamo in testa alla classifica del gruppo, la Bulgaria al quarto posto come prossmo avversario incontrerà la Lituania il 5 settembre e poi Irlanda del Nord.

Ieri sera Italia Bulgaria è finita con un pareggio di 1 a 1. Grande goal di Federico Chiesa al sedicesimo minuto, uno scatto felino e un leggero dribling davanti alla porta per riprendere la palla, un lancio e arriva la rete. Al 39° minuto arriva la risposta di Atana Iliev, i bulgari hano tirato poche volte davanti alla nostra porta, in queste poche volte e con una concentrazione di giocatori davanti a Donnarumma la palla entra nonostante il tentativo del nostro portiere di recuperarla.

Queste sono alla fine le statistiche della partita, l’Italia era presente e pressante in campo, buoni i passaggi lunghi, qualche momento di disordine, tantissime le occasioni davanti alla porta avversaria e purtroppo perse.

Italia: 27 tiri totali, 8 tiri in porta, 79 percento di possesso palla, 8 passaggi, 90 percento precisione passaggi, 9 falli commessi, 2 ammonizioni, 5 fuorigioco, 10 calci angolo.

Bulgaria, 4 tiri totali, 2 un porta, 21 percento possesso palla, 218 passaggi, 61 percento, 61 percento precisione passaggi, 12 falli commessi, 2 ammonizioni.

La scorsa partita

Nella scorsa partita giocavano Belotti e Locatelli, ieri non c’era pervia di ua squalifica. Sono i due giocatori protagonisti dei goal che hanno portato alla vittoria, la Bulgaria nemmeno un goal. Andrea Belotti ha segnato sul 43 minuto e su rigore, Locatelli all’82°; vediamo le statistiche.

Bulgaria: 3 tiri totali, 1 in porta, 32 percento possesso palla, 285 passaggi, 73 percento precisione passaggi, 14 falli commessi, 3 ammonizioni, 2 fuorigioco.

Italia: 22 tiri totali, 6 in porta, 68 percento possesso palla, 594 passaggi, 87 percento precisione passaggi, 18 falli commessi, 2 ammonizioni, 1 fuorigioco, 12 calci angolo.

Leave a Comment

Bennacer, anno del rilancio?

I problemi fisici hanno assillato il giocatore nella scorsa stagione ma ora Pioli intende costruire intorno a lui la squadra.

Parliamo di calcio, di campionato e di coppe e per divertirvi online e scommettere sulla prossima stagione clicca qui e incomincia a giocare online.

In campo silenzioso ma fondamentale

Forse molte ombre sono scomparse dopo quel diagonale dando dimostrazione che Bennacer può splendere. 21 partite da giugno 2020 a febbraio 2021 ed il Milan con lui in campo non ha più perso in serie A. Ottimo lavoro da parete di Pioli nel trovare la squadra giusta e furbizia del giocatore che senza strillare, ma anzi sussurrando in francese a Kessie suo amico, ha agito in campo.

Bennacer non è il tipo che alza la voce anzi in campo non si vede e non si sente ma risulta nei 90 minuti fondamentale. La stagione passata è stata poco favorevole per lui per tutti i problemi fisici ma ora sembra che la cosa si sia sbloccata.

E’ arrivato il primo gol con un sinistro preciso nella partita amichevole contro la Pro Sesto la prima della nuova stagione. Dopo l’operazione al piede l’algerino è di nuovo in mediana e non intende mollare adesso.

Occhi aperti su Tonali

Un giocatore che già da ragazzino era un ragionatore a 360°. Sia in campo che fuori distingueva molto bene il bene dal male e risultava più grande della sua età. “molti giovani non pensano e se lo avessi fatto io forse in questo momento sarei a vendere droga”.

Per passione è un fantasista ma con l’aiuto di Andreazzoli è diventato un regista. Lui fu il primo che lo consigliò nell’arretrare il suo raggio di azione. “Somiglia a Paredes, ha palleggio e qualità”. Per questo occorre un gioco basso. Dopo aver scalato la vetta il prossimo anno lo troveremo in Champions.

Solo sei anni fa giocava in sesta serie francese mentre ora rappresenta un perno del Milan per Pioli. Occhio però perché dietro di lui scalpita Tonali. Quest’ultimo è stato riscattato dal Brescia e nella scorsa stagione ha disputato 37 partite. Sandro ha solo 21 anni ma è un ragazzo che punta alla titolarità.

Sicuramente si fa notare dal c.t. Il precampionato lo giocheranno lui e Ismail insieme. Kessie ora è a Tokyo impegnato con la Costa d’Avorio nell’Olimpiade quindi si può assistere al tandem Bennacer-Tonali.

Cosa succederà a Gennaio

All’inizio della scorsa stagione tutto ok poi ecco gli stop. Infortunio al bicipide femorale, problemi al piede ed altro hanno contribuito alla sua assenza per ben 25 partite. Ora queste cose vanno messe alle spalle perché la stagione 2021-2022 sarà colma di impegni.

Campionato di serie A, la Champions League e a gennaio la Coppa d’Africa. Due saranno i giocatori che il Milan perderà, lui e Kessie la coppia costruita da Pioli. Tonali è già pronto ma ancora non lo è il quarto mediano.

Potrebbe rimanere Pobega ma il ritorno di Bakayoko intriga il Milan. Bennacer sarà protagonista anche con l’Algeria, è da incorniciare l’ultima edizione della Coppa. Prima di trasferirsi al Milan è stato campione d’Africa e nel 2019 miglior giocatore a soli 22 anni.

Leave a Comment